Nell’ambito dei disordini linguistico comunicativi da danno cerebrale acquisito le modalità operative sperimentali costituiscono una prassi consolidata in campo internazionale. Chi si occupa di riabilitazione, un campo particolare, ha la necessità quotidiana di affrontare dubbi e quesiti su outcome ed efficacia della riabilitazione logopedica e di avvalersi di pratiche cliniche collegate all’EBM.

Anche se i contenuti affrontati sono applicabili a qualsiasi fascia d’età, si affronteranno casi di adulti.

Il corso ha l’obiettivo di presentare in modo organico i punti salienti di un percorso sperimentale applicato alla clinica dei danni neuropsicologici. Dopo aver fornito cenni di base di neuropsicologica sperimentale, si affronteranno i temi dell’operazionalizzazione delle variabili di studio e della selezione dei parametri di valutazione in rapporto alla medicina basata sull’evidenza applicata ai quesiti sull’efficacia della riabilitazione logopedica. Si passerà ad esaminare come definire il razionale dei protocolli riabilitativi in funzione dei modelli neuropsicologici e dei principali predittori dell’outcome e come validare un protocollo valutativo mediante il paradigma del single-case in termini di effect size e baseline, esemplificati attraverso la presentazione scientifica di un single case.

Venerdì 16 Dicembre 2011

Fondazione Santa Lucia, via Ardeatina, 306 – ROMA

locandina-buone-prassi

scheda-iscrizione-buone-prassi

 

Tags: