pagina-interna-04

In questa sezione presentiamo alcune forme di collaborazione ai progetti di SSLI.
Per alcune di esse è richiesta l’iscrizione a Socio, mentre ove non indicato è possibile contribuire liberamente con il proprio lavoro, suggerimenti o riflessioni.

 

COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Gentili Colleghi, con l’insediamento del nuovo direttivo della Società, si rende necessario attivare il Comitato Tecnico Scientifico, organismo fondamentale per la vita societaria. Come previsto dallo Statuto all’art. 13:

“Il Comitato tecnico-scientifico svolge funzioni consultive, di supervisione sulle attività formative e scientifiche promosse dall’Associazione, nonché di verifica del tipo e della qualità delle attività svolte, collaborando col Consiglio Direttivo che dovrà sempre tener conto delle indicazioni espresse dal Comitato stesso. Al Comitato tecnico-scientifico spetta inoltre la verifica costante e precisa della qualità delle attività svolte con sistemi di verifica coerenti con la natura delle attività stesse.

E’ composto da cinque a sette membri nominati dal Consiglio Direttivo sulla base della rilevanza del curriculum; il comitato eleggerà al proprio interno un Presidente e rimarrà in carica quanto il Consiglio Direttivo che lo ha nominato.

Il Comitato tecnico-scientifico può riunirsi in sedi diverse da quella legale e può istituire delle commissioni con scopi specifici, sempre in conformità ai mandati statutari.

Qualora lo ritenesse necessario potrà riferire delle proprie osservazioni anche in sede di Assemblea, previa richiesta al Consiglio Direttivo che accoglierà la medesima inserendola nell’ordine del giorno dell’assemblea stessa.”

 

RINNOVO CARICHE A REFERENTE REGIONALE

Gentili colleghi, con l’insediamento del nuovo direttivo della Società Scientifica, è emersa la necessità di intensificare i nostri contatti con il territorio, attivando un numero maggiore di Referenti Regionali.

Come previsto dall’articolo 6 del regolamento S.S.L.I.

Art. 6.… in ciascuna regione italiana possono venire individuati i Referenti Regionali che hanno il ruolo di prestare il loro contributo operativo, in modo conforme allo Statuto ed al Regolamento della SSLI, in particolare rispetto ai contatti con i soci del territorio, con i competenti organi di governo Regionali e/o locali e con enti e associazioni regionali al fine di promuovere in loco il buon andamento delle attività scientifiche, culturali, professionali e sociali promosse dalla Società, secondo gli indirizzi del Consiglio Direttivo e formulando proposte e suggerimenti. I Referenti Regionali restano in carica per tutta la durata del Consiglio Direttivo.

6.1.I Referenti Regionali vengono nominati dal Consiglio Direttivo, per graduatoria tra i soci regolarmente iscritti sulla base della loro disponibilità e delle evidenze del curriculum, entro sei mesi dalla richiesta.

Al fine di migliorare il contatto della Società con le diverse realtà regionali sollecitiamo quindi, tutti i colleghi interessati, a proporsi per il ruolo di Referente Regionale, rinnovando la loro disponibilità o proponendosi ex-novo.

 

QUESTIONARIO TESI

La logopedista Federica Chiari e la logopedista Pasqualina Andretta assieme alla studentessa Marianna Stella, vi chiedono un aiuto per lo svolgimento di una tesi sulla pratica professionale nell’ambito delle disfluenze (in particolare balbuzie) a livello nazionale e internazionale, compilando questionario qui allegato Questionario disfluenze. Grazie per la collaborazione!

 

RACCOLTA DATI – TERAPIA DI GRUPPO

Le chiediamo una collaborazione per una raccolta dati  relativamente alla Terapia Logopedica di gruppo all’interno del Suo Servizio/Reparto, mediante compilazione di un rapido questionario. I dati,  raccolti in forma anonima, verranno inseriti all’interno di una tesi di laurea che ha lo scopo di analizzare qual è lo stato dell’arte della Terapia di Gruppo in ambito logopedico.

 

TRATTAMENTO DSA

Il documento è nato all’interno del clima di lavoro e di coinvolgimento di un gruppo di Logopedisti della FLI e della SSLI che ha partecipato allarevisione della Consensus Conference sui DSA del 2007. Abbiamo auspicato che il nostro elaborato trovasse una collocazione nel documento allargato dei lavoridelP.A.R.C.C.(Panel Aggiornamento e Revisione Consensus Conference) con l’obiettivo di diffondere fra i clinici, in modo più allargato possibile, quegli elementi di conoscenzaspecifici sulla comunicazione e sul linguaggio che caratterizzano i DSA e si integrano congli altri aspetti peculiari di questi disturbi. I cambiamenti avvenuti in itinere ci portano ad inserire questo documento in un contesto diverso da quello ipotizzato inizialmente: questa è la ragione per cuipuò forse mancare una modalità di trattazione esaustiva su tutti i punti. La scelta di inserirlo in questo sito ci stimola a considerarlo una proposta su cui tutti i Soci sono chiamati a esprimersi, suggerendocritiche e integrazioni che possano andare ad accrescere e valorizzare il patrimonio di conoscenze teoriche, metodologiche e tecniche che caratterizzano la disciplina logopedica in favore dei DSA.

Ogni contributo è ben accetto e può essere inviato alla SSLI e /o alla FLI nei rispettivi siti.

 

GRUPPI DI STUDIO

Vuoi partecipare ad un gruppo di studio?

Al momento si è indirizzati sul tema generale “la riabilitazione logopedica nei disturbi neuropsicologici dopo cerebro lesioni acquisite nell’età adulta“, con possibilità di formare più gruppi o sottogruppi sui diversi argomenti dello stesso tema.

 

DIFFUSIONE DI TESI DI LAUREA/STUDI IN LOGOPEDIA

E’ possibile presentare la propria tesi di Laurea o lavori di approfondimento, attinenti a qualunque argomento di carattere logopedico, perché vengano diffusi e consultati tramite il nostro sito. Leggete nel dettaglio le caratteristiche minime richieste, e le specifiche di trasmissione (vedi istruzioni)

 

RICERCA DIADE MADRE-BAMBINO

Inseriamo di seguito la richiesta di collaborazione su tesi di dottorato in logopedia.

nota_rezzonico_ssli